Norvegian Bread ovvero Pane a lievitazione fredda (it)

Norvegian bread
(foto dal libro)

Ho frequentato Cookaround per alcuni anni, all’inizio eravamo in 4 gatti e ci conoscevamo tutti. E’ stato un periodo bello, ho imparato tantissimo e ho conosciuto tantissime persone. Anche se poi alla fine Luca si è comportato da persona ignobile, va bene così. Ho imparato tanto, sono cresciuta, ho imparato a fare da sola. Ho tenuto i ricordi più belli ed il resto l’ho semplicemente dimenticato :-).
L’unica cosa che mi dispiace è che Luca mi abbia cancellato il Cookblog, ci avevo lavorato tanto e vederlo miseramente distrutto mi ha fatto molto male.
Più male di essere stata sbattuta fuori a calci senza complimenti.
Ma sapevo che Luca era poco affidabile e ho sbagliato io non salvandomi le mie ricette e le mie foto.
Non che sia più brava adesso, se scompare questo blog scompaiono (di nuovo) anche tutte le ricette.
E Brii ricomincia da capo! Come dice sempre Simooo, “è un problema??”
😀
La mia amica Simona ospita Pianissimo questo mese, vorrei partecipare ma di impastare ed infornare ancora non se ne parla!
Non avevo voglia ripescare qui una ricetta già postata, così ho pensato di ripescare una vecchia ricetta postata su Cook nel 2006.  Dai che vi faccio scoprire questo ottimo e facilissimo pane! 🙂

Ero stata ad Oslo con Flo un paio di giorni in Ottobre 2006, mentre lui era da clienti io giravo per la città ed entravo in ogni libreria che trovavo.
Sono una più bella dell’altra dove ti poi sedere e sfogliare i libri, prendere una tazza di tè (gratis) o semplicemente girare a bocca aperta e occhi sbarrati. Naturalmente NON sono uscita a mani vuote 🙂
Uno dei libri che ho comprato è questo.
Nybakt til Jul- Appena sfornato per natale.
di Marit Röttingsnes westlie
Öystein Westlie(marito e fotografo)
è molto bello, oltre le ricette ci sono un sacco di foto di idee per addobbare o presentare:
Norvegian bread

Norvegian bread

23a26913a61d41d6b54ae88dad54f1a6

1kg di farina 00
300gr di farina 1 (possibilmente, ma va bene anche lo 0)*
450gr di latte freddo
450gr di acqua fredda
5gr lievito di birra
50gr di semi di girasole(facoltativo)
1 cucchiaino di sale

sciogliere il lievito nei liquidi, sbricciolandolo con le dita, in una bacinella capiente.aggiungere la farina(i semi di girasole) ed il sale e mescolare con un cucchiaio di legno…non dovete lavorare l’impasto deve essere semplicemente mescolato.

chiudete con pellicola trasparente o infilate tutta la bacinella in un sacco di nylon.
mettete la bacinella in frigo.
lasciate lì 12 o 24 ore. non ha importanza, l’importante è che ci stia almeno 12ore.
dopo le ore che avete deciso, togliete la bacinella dal frigo e lasciate scoperta in temperatura per almeno 1,5h.
versare l’impasto su un piano infarinato..è abbastanza molliccio, ma va bene così.
non lavoratelo, solo dividete l’impasto in due e arrotolateli delicatamente nella farina. fa un pò impressione, perchè la pasta è freddissima.
trasferite su due placche del forno ricoperte di carta forno e lasciate lievitare coperte con un panno per 2ore.
infornate sull’ultima griglia in forno caldo 230°(statico) per 25min.
facilissimo, vero?
🙂

(per Berit, lascio anche la pagina in Norvegese! :-D)
Norvegian bread

Questa vecchissima ricetta la mando a Simona di Briciole che ospita Panissimo questo mese
Ringrazio Bread & Companatico (Barbara) e Indovina chi viene a cena? (Sandra) le due ideatrici di questo evento.

panissimo

E ho molto piacere di mandare questa ricetta a Wisla e alla sua lista di pane
Na zakwasie i na drozdzach

16 thoughts on “Norvegian Bread ovvero Pane a lievitazione fredda (it)

  1. mizaar

    perchè dovrebbe smettere di essere questo blog – peraltro molto bello? copio e incollo la ricetta del pane norvegese, grazie! 😀

    Reply
    1. brii Post author

      Sei carinissima grazie!
      🙂
      Sono riuscita bruciare 2 hardisc interni, perdendo un sacco di foto…quindi non mi meraviglio più dei disastri che combino..Conan il distruttore mi fa un baffo!
      :-DDD
      baciusss

      Reply
  2. sara

    che ridere…capito di nuovo a caso nel tuo blog e ritrovo i ricordi del forum..un abbraccio Brii …avviamente Sara da Padova (la Sara non è molto connessa alla rete ma alla cunia sì!!)
    p.s. il pane viene benissimo lo assicuro (e adesso vado a sbirciare le altre ricettine..baci baci)

    Reply
    1. brii Post author

      Ma tu pensa…Sara!!!
      Che bello rileggerti!!
      Io ultimamente sono più connessa fuori che dentro..se non mi arriva la cucina nuova alla svelta mi sa che disimparo cucinare!
      Aiutooo!!
      Superbaciusss amica mia!!

      Reply
  3. sara

    oddio..io sarei andata in tilt gia da tempo…oggi ho fatto il pane alla zucca ..sempre con la tua ricetta..bacioni!!

    Reply
    1. brii Post author

      sigh…è davvero dura.
      😦
      Ma dopo…non esco più dalla cucina..mi ci chiudo dentro e ci resto!!
      😀
      baciusss

      Reply
  4. sara

    ciao…Non so se posto giusto questo post..nel vecchio forum avevi anche postato una strepitosa ricetta di pane alla zucca utilizzando la zucca a crudo (tritata)..naturalemente non trovo piu la ricetta..mi potresti aiutare (vista la stagione delle zucche??)grazie mille!!!(te la chiedo ora perchè quando avrai di nuovo la cucina sarai sempre lì dentro!!)

    Reply
  5. Simona

    Mi fai sognare la Norvegia, la mia grande passione. Partirei seduta stante per tornare a visitarla. Grazie infinite per il contributo a Panissimo.

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s