P come Pepparkakor

perdonatemi se ripubblico questa ricetta per la 4 volta!
Ma è perfettissima per l’Abbecedario della Trattoria più famosa del web.
(e poi metti mai che a qualcuna viene voglia fare i Pepparkakor adesso e non
ha voglia aspettare Natale! :-D)

quindi…girando per i blog mi sono imbattuta di questo di mimmi
ha delle ricettine proprio svedesi svedesi, tanto tradizionali..
ho provato i suoi lussekatter, e sono rimasta molto moltissimo contenta..
poi ho provato la sua ricetta dei
pepparkakor…e pensate un  po’
sono quelli giusti, veri, autentici!!

gretas gammaldags pepparkakor

vi serve:

pepparkakor - swedish ginger cookies

350gr di zucchero*
100gr di sirap = melassa o miele scuro o malto di frumento o sciroppo d’acero**
130gr di acqua
1 cucchiaio di bicarbonato
250gr di burro
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
700gr di farina



pepparkakor - swedish ginger cookies


in un pentolino fate sciogliere lo zucchero ed il malto di frumento nell’acqua.
aggiungere il bicarbonato e mescolare.
versare sopra il burro e le spezie e raffreddare il composto mescolando.
aggiungere la farina e lavorare l’impasto
.è mollo ma è giusto così.formare una palla (appiccicosa) e chiuderla in pellicola.
lasciare riposare al fresco per tutta la notte.
il giorno dopo prendere un pochino di impasto alla volte(il resto lasciatelo in frigo finchè non vi serve)stendere l’impasto usando meno farina possibile( su marmo freddo viene molto bene, se no mettete un foglio di carta forno sotto l’impasto che aiuta)e ritagliare i biscotti (se avete usato la carta forno, basta togliere l’impasto in eccesso e trasferire il foglio sulla placca da forno) se no,
trasferirli su una placca del forno ricoperta di carta forno (usate la spatola per spostare i biscotti, così non si sciupano)
cuocere in forno caldissimo a 225° per a 5-7min. anche 8-10 min dipende dal vostro forno e quanto grandi o spessi li avete fatti

lasciare raffreddare su una griglia.raffreddati metterli subito in un scatola. durano anche 20gg in una scatola chiusa, se li lasciate all’aria si smollano(come quelli comprati)


brigidaa_te:

*
io ne avevo messo 250gr, la dose di 350gr è perfetta.
**
il gusto di questi che si avvicina di più al sirap (che un tipo di sciroppo d’acero)
è il malto di frumento.

due cose sono molto importanti:
1) trovare il giusto equilibrio tra le spezie.
aggiungete ed assaggiate. l’impasto deve pizzicare leggermente sulla lingua.
2) tirare molto sottile la pasta.
vengono più croccanti.a me piacciono sottilissimi, ma l’impasto è molto piccicoso e non bisogna aggiungre troppa farina mentre si stende, quindi è come mi ricordavo da piccola..un gran pasticcio! grrrr
prendetene un pochino alla volta e lasciate il resto in frigo.
3) l’impasto dura anche 4-5 giorni in un posto freddo 

pepparkakor - swedish ginger cookies

9 thoughts on “P come Pepparkakor

  1. Ale73

    Voglio lo stampino ad omino per riempirlo con lo spillino!!!!
    A parte la rima baciata 😀 sarà anche la quarta volta, ma io non mi stanco mai di leggere la ricetta!!!
    brava superrrrrrr baciusss

    Reply
  2. Pingback: Biscotti alla zucca, a forma di zucca, di color zucca (it) | briggishome

  3. Pingback: Speculaaskruiden – Speculaas spices – Speculaaskryddor Spezie per Speculaas- WHB # 366 (it) | briggishome

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s