Venerdì vegetariano – muffins salati (gluten free) (it)

di me dicono che parlo anche con i sassi. forse è vero, parlo con le piante che mi circondano😀
ma, a me piace moltissimo parlare con le persone, ascoltare le loro storie, emozionarmi per i loro racconti.
come la storia di Nadia.
non conosco tutti nomi dei protagonisti della storia, ero talmente rapita dalla storia che non mi è venuto in mente chiedere.

sono andata alla festa della Madonna della Neve che si tiene a Colà intorno al 5 agosto.
la Madonna della Neve è una delle più festeggiate in Italia, ci sono 152 chiese a Lei dedicate.
la prima e la più grande a Roma, Santa Maria Maggiore, qui potete leggere tutta la interessante storia.
il Suo “onomastico” è appunto il 5 Agosto.
sul Baldo c’è ne sono 3 chiese dedicate alla Madonna delle Neve,
una sopra Malcesine (la più brutta se mi permettete)

colma di malcesine, madonna delle neve, cima pozzette 30 sept. 2010
una sopra Ala (pian delle cenere)
madonna della neve
e la mia preferita, ad Ortigara
m della neve

madonna della neve

dopo il giro nella sagra salutando, mangiando e bevendo finiamo nello stand degli Alpini.
inizia piovere ed i posti sotto gli ombrelloni sono pochi…ci stringiamo.
io mi avvicino sempre di più ad uno signore anziano, il suo amico rimane in piedi sotto la sottile pioggia per lasciarmi il posto.
brindiamo, ci scambiamo qualche battuta e finisce lì. il signore seduto si alza, ci saluta e torna a casa. l’altro si siede vicino a me, ed iniziamo a parlare. lui ha lavorato in Svizzera, quindi parliamo in tedesco. ridiamo, ci spingiamo, brindiamo e cantiamo.
sua moglie comincia tiragli il braccio e dire che vuol andare a casa, lui non ci sente cantiamo ancora..
c’è un aria festosa, noi stretti sotto l’ombrellone mentre la pioggia cade silenziosamente.
ridiamo, e lui alla fine si alza ci saluta e sta per andar via. io saluto la moglie dicendo che tutti gli uomini sono uguali, che non ci sentono, che sono un po’ “tordi” quando non vogliono capire…ridiamo e la signora in fianco, che mi dice..”sa lei è la seconda moglie”.
al ché mi sono incuriosita e chiedo…
nadia mi racconta, che a Colà come in tanti posti nel Veneto (e anche il resto dell’Italia) non c’era lavoro, quindi lui decide di andare cercare lavoro in Svizzera, le chiede di seguirlo, lei dice di si, ma i genitori di lei si oppongono e la mandano in collegio.
lui parte, lavora…il tempo passa e trova un’altra donna, si sposano e fanno 3 figli.
anni dopo la moglie di lui muore, ma gli dici…”torna in Italia, cerca Nadia, me lo prometti”.
(si vede che lui le ha raccontato la storia)
lui promette, ma poi solo e triste non fa niente.
la sorella di lui, che sa tutto inizia le ricerche di Nadia. la trova a Varese, viene a sapere che anche Nadia si è sposata, ha 3 figli ma è rimasta vedova da poco.
così, li fa incontrare di nuovo. il vecchio amore mai spento, si riaccende e quest’anno sono
15 anni che sono sposati.😀
ora, Nadia sta organizzando l’80esimo di suo amore invitando tutti parenti
anche i fratelli emigrati in Germania, i nipoti (suoi e di lui), parenti ed amici.
(ad un certo punto ho pensato che invitasse anche noi :-DDD)

ovvio che niente di tutto questo c’entra con la ricetta…:-D

Muffins Salati (gluten free)
ricettina sfiziosa trovata su lisa backen & kochen di gennaio 2007.
vegeterian glutenfree muffins - muffins vegetariani glutenfree

250gr di farina
(100gr di farina Cèreal senza glutine, 100g di farina di riso, 50gr di farina di quinoa)*
1 cipolla
100gr di porro
1 peperone rosso
2 cucchiai di burro(20gr) o olio di oliva extravergine
100gr di emmental
1 uovo
60gr di olio di oliva (o semi se preferite)
150gr di buttermilch-latticello**
paprica dolce
1 cucchiaino di lievito secco per impasti salati(5gr)
1/2cucchiaino di bicarbonato(2.5gr ca)
un pò di basilico e prezzemolo fresco tritato
sale e pepe

in una padella rosolare la cipolla, il porro ed il peperone a piccoli pezzi, nel burro ( o olio).
mescolare le erbe tritate con formaggio a cubetti piccoli, le farina, la parika, lievito e bicarbonato.
aggiungere nell’impasto l’uovo, l’olio ed il buttermilch
per finire aggiungere le verdurine stufate e mescolare bene.
si presenta come un’imapsto piccicoso.
versare un pò di impasto nei pirottini da muffins(metterne due insieme se sono in carta, per dare più stabilità)
arrivate quasi fino al bordo, così vengono belli gonfi
infornare in forno statico 180° per ca 20min
forno ventilato 160°.
fate prova stecchino, quando esce asciutto sono pronti.
lasciare raffreddare su una griglia.

vegeterian glutenfree muffins - muffins vegetariani glutenfree

brigida_ate:
* potete usare la farina che vi piace. di più di una, più di un’altra o anche tutta farina 0 se non siete intolleranti al glutine.

** il buttermilch si presenta come uno yoghurt di gusto più acido e più fluido.
potete anche usare uno youghrt bianco magro.
è perfetto per questi tipi di impasti, perché toglie il retrogusto del lievito chimico.

se volete provare: buttermilch, zucchero e cannella…libidinoso

vegeterian glutenfree muffins - muffins vegetariani glutenfree

3 responses to “Venerdì vegetariano – muffins salati (gluten free) (it)

  1. Oddio, mi sono commossa… che bella storia Brii! E comunque è vero che parli anche con i sassi, non sono gli altri a dirlo! E sei fantastica proprio per questo😀

  2. 😀
    sai, ero in partenza per fare un giro in montagna stamattina (ma sta lampeggiando e tuonando quindi aspettiamo)…mi hanno detto ti portiamo solo se prometti di star zitta!
    io ho promesso..con le dite incrociate dietro la schiena!
    hahahahahah
    grazie Alice! :-*****

  3. Pingback: Deutsche Rezepte | briggishome

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s