insalata di riso e polipo -Riciclo di Sofi

da ragazza volevo fare la donna in carriera, anzi la donna manager.
studiavo lingue a liceo (inglese, francese e italiano) e facevo un corso di lingue serale (spagnolo)
ero decisissima di andare via da Malmö, girare il mondo, non sposarmi e mai avere figli!
ero convintissima che quello era il mio futuro.
sono cresciuta nei fine anni ’70, dove noi (le mie amiche ed io, ma anche tutto il resto della popolazione femminile) pensavamo di essere il sesso forte (che forte, fortissimo) di essere superiore a tutto e tutti,  di spaccare il mondo.😀

ho finito il liceo nel ’82, avevo mandato mille curriculum in giro per la Svezia.
cercato e trovato appartamento a Stockholm, dove dovevo andare con altre 2 amiche.
tutto pronto e deciso! fine settembre si traslocava, si partiva si iniziava la nostra nuova vita!!

in Maggio vengo in Italia, gita scolastica con la classe di Italiano.
bello, bellissimo, ci divertiamo tantissimo e conosco questo ragazzo dagli occhi azzurri e cappelli biondi.

flo e brii

ci scambiamo indirizzi e torno a casa. dopo uno scambio di lettere piuttosto intenso mi invita venirlo trovare prima di partire per Stockholm. 2 settimane sul Lago di Garda in Agosto.
ma si dai, perché no??

:-DDDDD

 sì, ci sono venuta trovarlo.  no, non sono più ripartita!

in Ottobre decido che non voglio più tornare in Svezia, voglio provare stare qui, di continuare questa intesa storia.

flo&brii

quest’anno sono 29 anni, e non rimpiango un giorno.
nemmeno tutti quegli anni da extracomunitaria, senza permesso di lavoro, con la paura che non avrebbero rinnovato il permesso di soggiorno per un’altro anno, o che mi avrebbero “beccata” lavorare.
(nel 95′ quando la Svezia è entrata nell’EU ho fatto festa 3 giorni! :-DDDD)

nemmeno tutti i primissimi anni da sola senza amicizie.( quelle, le prime sono arrivate
piano piano quando Erik (figli n°1) ha iniziato l’asilo.)

è la donna manager diventa casalinga e si dimentica (quasi) le lingue che ha imparato, mette via tutte le cartine del mondo, scrive lettere alle amiche svedesi rimaste single, in giro o appunto donne manager, raccontando di figli, ricette e pulizie di casa.

loro ridevano e mi prendevano in giro, ma io ero (sono) felice.

ma un po’ donna manager lo sono, dai.”maneggio” la casa :-DD

family

insegno, spiego, e dò ordini, ma sopratutto ripeto :-DDD
ma è bellissimo adesso, con i ragazzi grandi che dimostrano che qualche volta hanno ascoltato.

forse quella  che in cucina mi dà più soddisfazioni è Sofi, la più piccola.
la nostra sensibile vegetariana. il suo essere vegetariana ci ha incuriosite molto in cucina, tutte due cerchiamo e studiamo, tentiamo e proviamo.
lei ci tiene tanto essere vegetariana ed io l’ho sostenuta, siamo noi due contro tutto il resto di famigliari carnivori :-DDD
è vegetariana da 2 anni adesso.
è da ammirare perché quest’estate ha lavorato come cameriera allo Speck Stube
di Bardolino, sparecchiando ossa di stinco per 4 mesi tutte le sere.

lunedì 133

ma è anche bravissima riciclare, molto più brava di me!
questa insalata l’ha fatta sabato, mentre io ero sul Baldo a cercare sentieri.
un po’ l’ho messa da parte e portato con me il giorno dopo, quando sono tornata su con Flo.

è partita da un pugno di riso avanzato del giorno dopo.

Insalata di riso e polipo – Riciclo di Sofi

Fish salad

vi serve:
ca 250gr di riso pilaf avanzato
polipo marinato ( Dinon*) tagliato in pezzi piccoli
2 finocchi a pezzi cotti a vapore
3 carote pelate, tagliate a rondelle e cotte a vapore
2 gambi di sedano pelati, tagliati a tocchetti e cotti a vapore
1/2 cespo di cavolo cinese tagliato sottile
ca 50gr di peperoni sotto’aceto (scolati)
olio extravergine di oliva
pepe macinato fresco

Fish salad

 ha mescolate tutti gli ingredienti e l’ha condito con un filo di olio.
ci è stato servito con tanto pepe macinato fresco
per se stessa, insalata di riso e verdure😀
Brava sofi!! :-****

Fish salad

brigida_ate:
* tengo sempre in frigo qualche confezione di questi pesci marinati.
a noi piacciono molto (gli alici sono buonissimi!) e mi aiutano risolvere velocemente
pranzi quando mi arrivano a tutte le ore.

stasera niente nebbia, o meglio moooolto meno
domani più freddo, ma sicuramente più sereno

sunset 20jan 2011

sun shining throu 20 jan 2011

12 responses to “insalata di riso e polipo -Riciclo di Sofi

  1. Brii, mi sa che non avevo mai visto tutta la famigliola… questa foto é bellissima!

  2. Devo dirti la verità, è talmente bella questa storia che la ricetta è passata in secondo piano, sei una donna eccezionale, complimenti per la scelta di lasciare tutto per amore (lo farei anche io) e complimenti per la bella famiglia che hai. Un abbraccio Kris

  3. Guarda, anche se avessi postato polenta e ghiaccio, sarebbe stato bello lo stesso, dopo questa storia, che pure conoscevo… Vi adoro

  4. …ma siete bellissimi!!!!!!!!!!!!Un bacio Brii…certo che Sofi…tutta la sua mamma, eheheheh!

  5. Brii siete bellissimi tutti!!!! Alda ha ragione, nulla togliendo al riciclo della dolcissima Sofi.Non potrei avere amica migliore :-)TVBBBBBBBB

  6. Che bella storia d'amore!Fa sospirare!E buono anche il riso!

  7. Brii, tantissimi complimenti per la tua splendida famiglia. Secondo me sei una manager molto più in gamba di tante/i che sono manager dietro una scrivania. Auguri anche per i vostri 29 anni assieme!

  8. la tua storia mi piace sentirla all'infinito!Ho voglia di vedertiiiiiiiiiiiii!

  9. che belli che siete brii!🙂

  10. Io ti adoro Brii. Ci sono alcuni parallelismi con la storia d'amore dei miei genitori e mi vengono i brividi ogni volta che la risento e che sento la tua.Siete una gran bella famiglia e tu hai energia e positivismo da vendere.Un abbraccio forte

  11. ma daiiii…mi fai la romanticona ^______^ ci crede solo chi non ti conosce ;-))) altrochè manager, tu sei fancazzista, quando è che fancazziamo un po' con una merenda party….GLI ALICI si stanno rivoltando nella confezione da quando sono diventati trans e avrebbero voluto rimanere FEMMINE…;-)))))complimenti a Sofy!!!

  12. La vita ci sorprende, e risulta che ci porta dove mai avremmo aspettato…Sono una romanticona e adoro queste storie. E ammiro persone come tua figlia che non lascia le sue convizioni.E insomma, sì sei una donna manager! Ma con amore. ;)Tanti saluti,Marcela

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s