cotechino con radicchio e mela, mostarda e salsa al kren

cotechino, apple radicchio, appleradish and mostarda veneta

mi piace moltissimo accompagnare persone in giro, (non voglio chiamarmi guida, sarebbe scorretto verso le persone che lo sono davvero), è una cosa bellissima far vedere una cosa a cui tieni tanto.
mi emoziono insieme ad ogni uno di loro, mi da moltissima soddisfazione quando a fine giro mi dicono che si sono divertiti, che è stato interessante, che è piaciuto molto.
devo ancora trovare qualcuno a cui non sia piaciuto, ma non è merito mio. è tutto merito di questo meraviglioso posto che è il Lago di Garda con il Monte Baldo, pieni tutti due di meraviglie.
io non faccio altro che mostrare, spiegare e qualche volta far innamorare di tutto questo.🙂

ma cosa che mi piace forse di più è andare cercare sentieri. è una cosa così affascinante guardare, studiare, pensare, cercare e poi…
riuscire a trovare (beh ovvio non al primo colpo hahaha)
così sabato dopo uno studio attento della cartina, sono partita.

percorso
ora, ero facilitata perché metà del giro l’avevamo già fatto
in notturna
con la neve
al contrario
direi che era tutto un altro giro! :-DD

avevo anche provato stare attenta al buio, ma ammetto che è stato difficile orientarsi.
mi ricordavo alcuni posti, dei cancelli, boschi passati ma dove?

so che qui avrei dovuto girare a sinistra, ma poi? non mi ricordavo quindi ho optato per un altro percorso. (resta cmq da cercare quel sentiero che finisce nel bosco più avanti!)

bivio

arrivata a Malga Zocchi (prima parte facilissima basta seguire Cai N° 51 o per i più pigri Cai N°64)
ho visto il lago immerso nella nebbia, era bellissimo.
nebbia sl lago

vista dal bivio 51:64

dalla Malga vedevo anche il baito la mia destinazione (è quello che vedete in cima sulla collina di fronte)
Baito Cola Luna

ok, mi sono detto avanti tutta.
e poi dopo la prima pozza mi sono persa!
prima pozza, sentiero 51, m zocchi

accidenti, ma sono sicura che siamo passati da un cancello. ma dove?
ero scesa troppo giù nella valle che non vedevo ne malga zocchi ne il baito per potermi orientare
si scende in segnale
quindi sono tornata alla pozza uno ho tirato fuori la cartina e ho guardato ancora.
ah ok, più avanti a sinistra dopo la seconda pozza!

seconda pozza, sent sulla sx
qui sono andata a sinistra per intuizione, sembrava che partissero sentieri in tutte le direzioni.
se ci fate caso, la neve lascia l’erba schiacciata e sembra che qualcuno sia passato.
insomma mi inoltro nel bosco e quando passo un secondo cancello ero sicura.
ero sul sentiero giusto.
in mezzo al bosco c’era come un crocevia, ma io ho tirato dritto.
quando sono uscita dal bosco ho visto il baito su in cima.

adesso era facile, vedete il sentiero sulla sinistra?
quasi al baito

accidenti, arrivata al baito ero felicissima.
dai non mi sono persa neanche tanto :-DDD
dopo aver ammirato il panorama ho tirato fuori il thermos ed i biscotti e ho fatto merenda!
view from Baito Cola Lungo

vicino i pini alti di fronte c’è Monteselli con la piccola chiesetta di San Eustachio.
il lago non si vedeva, solo il Pizzocolo che si stagliava fuori dalla nebbia.
dall’altra parte si vedeva solo la punta di Monte Creta, tutto il resto della piana sotto era coperta dalla nebbia.

monte creta - piana di caprino sotto a nebbia

il ritorno era più facile, il sentiero segnato sulla cartina era una mulattiera molto in disuso ma ben segnata.
tornata sul sentiero Cai 64 non ho fatto altro che tornare alle Due Pozze velocemente.

mi è piaciuto moltissimo, anche se è un giro corto saranno forse 5km (avevo dimenticato il gps)
ero così contenta che ho portato Flo il giorno dopo.
gli è piaciuto moltissimo anche se nelle salite ha faticato parecchio (pesa quasi il doppio di me ormai!)

icy road

ultima salita per il baito

quest’anno compie 50anni, e mi ha promesso che per il suo compleanno sarà dimagrito.
hm, non ha detto quanto però! :-DDDD

Cotechino con radicchio e mela, mostarda veneta e salsa al kren


Flo ha un caro amicoche alleva maiali e percore oltre avere un orto incredibile.
la tenuta si chiama San Francesco ed è tra Bussolengo e Sona.
ci regala tantissime cose di cui i cotechini.
fa tutto da solo dall’ammazzare i maiali fino a preparare i cotechini.
la ricetta come cuocere i cotechini è di Giovanni Montresor

cotechino, apple radicchio, appleradish and mostarda veneta

vi serve
cotechini freschi surgelati

per il radicchio
2 caspi di radicchio
1 cipolla
due mele
olio extravergine di olive
poco aceto balsamico

mostarda veneta

per la salsa al kren (rafano)
kren fresco grattugiato
mela (fuji, pink lady o granny smith) grattugiata
yogurt magro

per il cotechino*:
mettere a bollire una pentola di acqua
quando bolle aggiungere i cotechini surgelati
quando riprende bollore, buccarli in più punti e poi abbassare il fuoco.
cuocere a fiamma bassissima per ca 2 ore – 2,5 (dipende quanto grosso è il cotechino o se sono due)

per il radicchio
pelare e tagliare la cipolla a rondelle
farla appassire in un filo di olio
quando è appassita aggiungere il radicchio tagliato sottile
dopo qualche minuto aggiungere anche le mele grattugiate.
aggiungere 2-3 cucchiai di aceto balsamico
aggiustare di sale e pepe e finire di cuocere

per la salsa al kren**.
grattugiare il kren pelato e poi aggiungere mela grattugiata e yogurt fino alla piccantezza
desiderata.

cotechino, apple radicchio, appleradish and mostarda veneta

brigida-ate:

* per me il cotechino è davvero troppo salato e con Flo abbiamo sperimentato un modo per dissalarlo (e sgrassarlo)
mettete due pentole con acqua a bollire.
dopo mezzora nella prima pentola togliete il cotechino e trasferite nell’altra dove l’acqua
sobbolle piano piano.
cambiate l’acqua nella prima pentola.
dopo altri 30min cambiate di nuovo pentola.
e poi una terza volta.
ovviamente perde molto della sua grassa salatà bontà, ma così meno salato, meno grasso e più compatto.

** se non trovate la radice di Kren (rafano) potete usare anche il kren in vasetto e allungare quello con mela e yogurt.

9 responses to “cotechino con radicchio e mela, mostarda e salsa al kren

  1. Superrrrrrr Flo non ti ha detto quanto però ha detto che dimagrirà :-))))Oddio ma ste cotechino che gola mi fa!!!!!Con una bella polentina caldaaaaaaaaaa goduria ♥

  2. hahahaha no infatti!mi vorrà fare una sopresa!hahahhaahahciaoo super aleeeeee

  3. Beh, non so se con dei piatti così potrà dimagrire molto!!! Ma la colpa è tua, prova a mettergli in tavola capucciverzeradicchispinaci, poi vedi come cala!!!

  4. Bel piattone robusto!!!!!Adatto a chi fa passeggiate interminabili e avventurose come te, tu si che lo smaltisci,io me lo metterei tutto sul sedere, ahahahahah!baci cara

  5. essere portata in giro da e è un regalo speciale…io ne so qualcosa…oltre ai posti magnifici che racconti con sapienza c'è la tua gioia e la tua energia da respirare…io mi mangerò tutto il contorno va bene??? un abbraccio

  6. accantoalcamino

    Ciao Bri, sono passata a copia-incollare il regolamento della raccolta WHB e mi sono persa nel tuo racconto e nelle foto, io andavo in bicicleta sul Monte Baldo, ho fatto anche qualche gara ed ho ricordi splendidi,questa sera per cena ho fatto il cotechino ma con la brovada, ti copierò le salse, ho la radice di kren fresca da inaugurare.Ciao..

  7. Carissima, che buone le tue salse! Amo il kren, mi piace la mela, e tutto quello che viene servito insieme!Un bacione grande!

  8. Hai un talento incredibile a contagiare chi ti legge con il tuo entusiasmo. Riusciresti a far camminare tutto il giorno anche me senza brontolare :-)La prossima volta al super compro il kren fresco. Ma quanto è buono?Un abbraccione cara BriiA.

  9. Ho uno scarso senso dell'orientamento: dovrei starti accanto per cercare di educarlo!Mai assaggiato il kren, purtroppo!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s