potatissallad med lax i yoghurt- och gurkssås

questa è stata una settimana tranquillissima…ho lavorato poco e ho riposato taaanto.
mercoledì in barba al tempo, (minacciava pioggia a secchiate)
alda ed io siamo andati fare i turisti!
chiesette medievali a brenzone
eh si..anche noi in ordine sparso, ascoltare la guida che raccontava e spiegava.
era un giro per chiesette medievali nel comune di Brenzone.
sarebbe stato fantastico, se tutti fossimo stati della stessa nazionalità..
invece..eravamo in 6 tedeschi, alda ed io :)))
la guida…wolf (di nome e di fatto! :))) )
era tedeschissimo, e quando parlava in italiano sembrava che parlasse ancora in tedesco.
allora, lui partiva spiegare in tedesco…alèèèèèèèèè..20min..

quando poi toccava a noi..
era moooolto sintetico…ma, io rompevo, insistevo..oi oi
gli facevo tornare indietro, rispiegare..ripetere..

l’ho stressato dal primo momento…
peccato, perchè poteva essere molto più interessante..

gli abbiamo consigliato di diversificare il giro, un giorno in tedesco un giorno in italiano.
e… di preparasi, perchè torneremo…con un gruppo di SOLO italiani! :)))


il tour si è concluso in fianco alla meravigliosa piccola
chiesetta di San Pietro in Vincoli
a Campo, con panini, formaggi e vino rosso.
putroppo non avevo dietro la macchina fotografica…

era a Milano con Gokkina (leggittima proprietaria)
festeggiare il suo 30 e lode nell’esame di progettazione 1!
quindi posso solo far vedere delle foto di repartorio, e nemmeno di tutte le chiesette.

al Pro Loco, ci siamo fatte dare la cartina di Brenzone..

è così:

brenzone

anche se io sono abituata vederla così… :)))trekking san vigilio2

mi piace tantissimo quella cartina!!

e devo dire che Brenzone è (per me)il comune più bello, più ricco, più suggestivo..con alcuni dei sentieri del Baldo più impegnativi e più belli.

p.es CAI n° 654 Assenza – Telegrafo (da 65mslm a 2200mslm, passando dal Val Trovai, selvaggia, silenziosa, spettacolare…)

oppure CAI n° 655 Castelletto – Prada – Creste di Naole

(da 78mslm° a 1640mslm, passando da Val del Sacco..con una faggeta ombrosa, verde, rilassante, con Costabella piena di fiori…e mucche..)

e proprio Brenzone, è anche quello più esteso…50km2 (comune più vasto del Veneto)
pensa che una volta, durante il periodo della Serenissima, mandavano tanti prigionieri a Brenzone, soli e isolati…e se pensi che ci sono ancora angoli totalmente selvaggi ancora oggi..
possiamo immaginare come era allora!

il giro è inziato ad Assenza, con la chiesa di San Nicolachiesa san nicola-assenza



poi siamo andati a Castelletto dove si trova la chiesetta di San Zeno de l’oselet
una delle più antiche chiese della sponda orientale del Garda.
non ho una foto della chiesa, che tra altro è chiusa per restauri e lavori.
hanno trovato le fondamenta di una villa romana dietro, mentre stavano
ampliando il cimitero. ora stanno montando un specie di tetto di protezione sopra gli scavi.
dovrebbe essere di nuovo aperta al pubblico da inizio luglio…bisogna assolutamente tornarci🙂
quindi, posso solo farvi vedere uno scorzio di Castelletto fotografato dal porto.
castelletto

da Castelletto siamo andati su parcheggiare a Biazza. piccolo paese semiabbandonato.
all’inizio delle salita (o alla fine se si sale da Castelletto) si trova la chiesa di San Antonio
Abate (da non confondere con San Antonio di Padova, sono due santi diversi)
il nostro San Antonio Abate è il protettore degli animali domestici e viene spesso
raffigurato con il tipico bastone da pastore e la campana. ogni tanti i trova anche dipinto una maialino al suo fianco. sono sempre passata davanti la chiesetta senza sapere che fosse aperta
e sono stata conentissima vederla fuori, intorno e dentro.
sulla facciata davanti c’è un enorme san Cristoforo dipinto..lui era il santo protettore dei
viadanti, lo troviamo anche dipinto sulla facciata della chiesetta di San Zeno de l’oselet, che avevamo visto prima.
tutte due chiesette su strade di inteso traffico, ed il dipinto del Santo serviva a rassicurare chi si metteva in cammino dalla pianura per raggiungere il nordo e le Alpi.
mi piace questa cosa🙂
ho una foto di Biazza fatta da Frazor, piccola contrada sopra.
la chiesetta la vedete un po’ distaccata sotto a destra.

biaza


e poi piedi siamo andati a Campo…campo
Campo, che la prima volta che l’ho vista in Dicembre del 2007 mi è sembrata cupa, triste e abbandonata…
ora ogni volta che ci passo, spero che resti così, isolata, silenziosa e immersa nel verde.. e che non venga dato in mano a qualche meglomane che ne faccia qualche megacentro turistico…eh si..il rischio c’è sempre.
ho sicuramente fatto foto della chiesa..anche dentro..una volta sono riuscita infilarmi mentre Wolf spiegava ad un gruppo (ogni tanto ci incrociamo con i nostri gruppi :)) )
ma non le ho trovate..
questa chiesetta è piena (come anche le altre) di affreschi del ‘300 e ‘400.
sono bellissimi, molto vivaci nei colori, dipinti con tanta cura e amore.
piero mi ha regalato il libro che vedete nella prima foto..quella sulle pitture murali
delle chiese..quindi avevo già ammirato gli affreschi in foto..
naturalmente vederli dal vivo è tuuto un’altra cosa..
sono davvero davvero molto belli.
grazie Alda di essere venuta con me, e per l’infinita pazienza!



oggi ho una gruppone di svedesi, sono in 100! no…non sono da sola…saremo in 6-7 a guidarli
avrò l’ultimo gruppo, quelli più lenti, più imbranati (spero!!!)
ho fatto un paio di giri in bici per allenarmi per il giro, quindi c’è la posso fare! :))

ecco perchè il piatto in svedese🙂

potatis sallad o lax i yoghurt- och gurksås
potatissallad med lax i yoghurt- och gurksås
insalata di patate con salmone in salsa di yogurt e cetrioli
(quasi ugualeeeeee! :)))))




potatissallad
1kg di patate lessate fredde, possibilmente del giorno prima.
300gr di salomen affumicato in fette
750gr di cetrioli in agrodolce (tipo quelli della lidl)
4-5 cucchiai di capperi
250gr di yoghurt magro bianco
un pezzo di porro
2 cipolotti
aceto di mele, un filo di olio extravergine di oliva
aneto (fresco se ne avete se no secco)
erba cipollina
menta


tagliate le patate a piccoli pezzi
tritate grossolanamente 3/4 di cetrioli del vaso di cetrioli
preparare la vinaigrette: aceto di mele, qualche cucchiaio di liquido di conservazione
dei cetrioli, metà del porro e i cipolotti tritati, aneto e erba cipollina tritata.
versare in un vasetto, chiudere e scuotere energicamente.
in una ciotola mettere le patate, i cetrioli tritati e qualche cucchiaio di capperi.
versare la vinaigrette e mescolare.
regolare di sale e pepe. (ho messo solo pepe)
lasciare in frigo fino al momento di servire.





lax i yoghurt och gurksås
preparare la salsa di yogurt:
tritare il resto dei cetrioli, il pezzo di porro rimasto.
mescolare con lo yoghurt, aggiungendo il salmone a pezzetti e le erbe rimaste tritate.
(aneto, erba cipollina e menta)
regolare di sale e pepe (ho messo solo pepe)
lasciare marinare i frigo per un paio di ore prima di servire.


servire insieme….
smaklig måltid :)))

16 responses to “potatissallad med lax i yoghurt- och gurkssås

  1. alla prossima magari vengo anch'io… buona questa insalata al salmone….il mio aneto però è caput..va bene anche senza?

  2. dimenticavo…ti ho mandato mail.. controlla

  3. Mi posso aggregare al gruppo di quelli lenti? Giuro che sono imbranata :-)Che meravigliosi posti … quel porticciolo. Vado matta per le insalate di patate, in tutte le salse. E meno male che qui le patate non mancano. Col salmone non l'ho mai provata. Ottima idea.Baciuzz cara BriiAlex

  4. Che gite incantevoli che fai. Pensa che una delle più belle chiesette che io abbia mai visto l'ho trovata in croazia sperduta in un bellissimo bosco di querceL'insalata mi sembra molto sfiziosa, ottima per un pic nic domenicaleUn bacionefra

  5. che spettacolo che ci proponi,per gli occhi e per lo stomaco ;P

  6. (^_^)ciao Brii,sono felicissima che ti sei riposata …ogni tanto ci vuole (-_^) un abbraccio e buon inizio di settimana baci ♫♪♫♥

  7. ma voglio venire anch'io a quete gite!!!! hehe insalata sgrunch…..!! mi piace patate salmone yogurt…hmmmmmmmmmm

  8. Non so se mi piacciono di più io tuoi racconti o le tue ricette…che dire di questa insalata qui: dev'essere deliziosa!Nadia – Alte Forchette –

  9. Io prima o poi capito da te!Che blle zone ci mostri sempre!DEliziosa questa insalata, da copiare!

  10. mi piace troppo la tua insalata di patte..e sono felice della tua settimana tranquilla…finalmente te la sei goduta..ricaricare la forza per 100 svedesi! poi ci racconterai tutto! un bacio

  11. Che voglia di vacanza!!!!!! Meraviglioso il porticciolo:)) E l insalata di patate la scopiazzo subito subito!

  12. Oddio, quanto è buona…non mi ero ancora ripresa dalla confettura del post precedente, che mi aveva lasciato a bocca aperta e con un'acquolina che non ti dico… ed ecco che trovo questa specialità….Brii, sei bravissima! E che posti incantevoli…Baciuss😀

  13. Che belle foto!!!!!! e che bella riceta :))baci (sempre purtroppo frettolosi)

  14. ops… ricetta (che si diceva della fretta???)

  15. buon giornoooooo!!!orco gatto, dovrei mettermi la macchina digi in tasca..potrei fare delle foto esileranti delle volte…come venerdì scorso..che marta (astro) mi ha mandato sms di abbreviare il giro…e zacchete..pronti..la tedesca ha perso la suola ed il giro è stato rimandato! hahahaha@martaaa..si si anche aneto secco! figurati..MAGARI avercelo quello fresco! :))))grazie ancora per venerdì…troppo bello!!!@alexxx…ne parlavo con marta…un bel giro slow che finisce al ristorante di mario! :)che ne dici???@fra..invece qui la più bella ci sono passati sopra con la Gardesana.uff..era nel porto di castelletto.l'insalata è perfetta per un pic nic..mmmmm :)@mirtillina…viene fame camminare o no? :)))@may..siiii…è bello stare a casa..e poi vuoi mettere..con tutto quello che c'è da fare???!! :)))@pippi..vieniiiiii!!!! @nadia..se vieni qui..assaggi entrambi!! ma preparati..potrebbero cascarti le orecchie da quanto parlo! :))))))@saretta…tu capita che io resto qui e aspetto!!! orco amiche mi piacerebbe davvero tanto!!@looooo…con gli svedesi è andata benone..non sono nemmeno andata in biciiiiiii…sono troppo felice..ho fatto la commandante e basta…dirigevoooo :))))@elga…vacanze? sul lago di garda of course!!!! :))))@romyy…sono fortunatissima…era già tutto qua..aspettava solo di essere scoperto.siiiiii!! :)))@elisabetta…bentornata carissima!!! amiche…vi auguro una bellissima giornata…qui è grigio e il rumore dei tuoni rafforzano il colore.ma è davvero spettacolare!!mmmmmm…che voglia di andare!!:))baciusss tantissimi!!

  16. Pingback: Mina Svenska recept | briggishome

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s