mostarda mantovana


leggete attentamente la nota in fondo come comportarsi con l’essenza di senape.

1kg di mele campanine*
zucchero
essenza di senape in gocce**

lavare le mele, tagliarli in 4 e togliere il torsolo
tagliare i quarti a fettine sottili
mettere le fettine di mele in un grande recipente e
coprire completamente di zucchero
Immagine
lasciare riposare in un luogo fresco(l’ho messo fuori in terrazza) per 24ore coperto da un telo (ho usato il paraschizzi dell’ ikea)
dopo 24 ore scolare le mele dal liquido che si è formato, in una pentola.
Immagine
bollire il liquido e versarlo bollente sulle mele.
Immagine
ricoprire di nuovo con un telo e lasciare riposare altri 24 ore
Immagine
ripetere questa operazione per un totale di 3 volte.
Immagine
il quarto giorno pesare il tutto.
mettere le mele con il loro liquido in una pentola grande e cuocere finchè
non raggiunge una consistenza simile ad una confettura.
Immagine
lasciare raffreddare completamente e a mostarda fredda, aggiungere le gocce di essenza di senape.
6 gocce per kg di composto.
Immagine
lasciare riposare e invasare. non c’è bisogno di sterlizzare i vasetti. l’essenza di senape è un naturale conservante..e vi mantiene intatta la vostra mostarda anche per alcuni anni.
Immagine
* le mele campanine sono delle mele tipiche della zona del mantovano. potete sostituirle con delle mele piccole, sode e piuttosto acidule. nella ricetta originale c’è scritto di bucciarle, non lo consiglio, si rischia di ritrovarsi le mele spappolate. invece è più decorativo servire le mele in fettine intere.

** l’essenza di senape si trova in farmacie molto ben fornite, è molto poco usato quindi non tutti lo tengono. si vende a gocce. se non lo trovate nella vostra farmacia potete ordinarlo.
la cosa importantissima è di tenere fuori la portata di bambini e animali…è davvero molto pericoloso..si per innalazione che di contatto.
alcune gocce sulla pelle, vi può creare un bruciore che dura per un paio di giorni.
altra cosa importantissima è di aggiungere l’essenza di senape SEMPRE a mostarda FREDDA. con il calore si creano dei vapori pazzeschi che bruciano occhi, naso e gola.
consiglio assolutamente di fare questa operazione fuori in terrazza o balcone, quando siete soli e non avete ne figli o animali che vi girano intorno.
NON assaggiate subito dopo aver messo le gocce. aspettate una decina di minuti mescolando continuamente(girate la testa dall’altra parte mentre lo fate)
non mettete più di 6 gocce per chilo…si può aggiungere una goccia o due se necessario, ma se è troppo è imangiabile…vi brucerà la gola ed il naso, vi farà lacrimare gli occhi e sentirete dei dolori alla base della testa.
non sono ne medico ne chimica ma sono anni che faccio mostarde e vi dico..che ci può stare davvero molto molto male.

2 responses to “mostarda mantovana

  1. Proprio ieri ho iniziato a preparare la mostarda (pere e pesche, tutte del mio orto)…non l’avevo mai fatto e sono alle prese con la riduzione del liquido…ho ordinato la senape in farmacia…arriva domani e l’aggiunta dovrei farla giovedì…grazie dei consigli seguirò alla lettera! baci

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s