Category Archives: brunch

Oven baked vegetables with herbal bread crumbs – Verdure al forno con pangrattato alle erbe (en)

Oven baked vegetables with herbal bread crumbs - Verdure al forno con pangrattato alle erbe

So, this week I’ve started three posts without posting them. Time just run through my fingers.
On Wednesday we went for a walk on Monte Baldo, we wanted to visit Putiferio (Pandemonium is Ugo’s nickname :D) and his wife Patrizia at Baito dei Santi. They are famous for their special ricotta gnocchi, and home made cheese.
It is a lovely place with their cows ruminate next to you.

friends

Cloudy Costabella

The weather was grey and cloudy so there where nobody else but us…but that is also the lovely thing about this place.
Costabella in the fog from Baito dei santi

Walking slowly back to the car, Antonella and me made a consideration.

Antoo

Since we both got sick (she has MS, which is of course much worse then ,my silly little disease) we have stopped running. So many things that seemed so important before now just won’t be even thought of.
Every day is a gift and we both try to leave and enjoy and making the best of it.

This is the view of Monte Baldo while eating your gnocchi :)
Costabella from Baito dei Santi


Oven baked vegetables with herbal bread crumbs

I’m often alone (who could imagine that just 5 years ago when all 4 kids lived at home :D),
and even so I would prepare my table properly.

dinner 1st july 2014

This is a very simple and quick dish, what makes it “special” is the perfumed breadcrumbs.
I’m not able to trow away anything, not even old bread. I use it making perfumed breadcrumbs, bread & Vegetable cake a
or a poor but delicious dessert.

Oven baked vegetables with herbal bread crumbs - Verdure al forno con pangrattato alle erbe

You need (for one hungry person :D)
3 endives
4 big champignons
a piece of leek
10 cocktail or pachino tomatoes
1/2 glass of water or white wine

For the herbal bread crumbs
4-5 slices of old dried bread
1 clove of garlic
fresh herbs like
thyme, rosemary, sauge, basilica, parsley, mint, chives…
parmigiano (if you like)

Prepare the herbal bread crumbs by putting all the ingredients in a blender (cut the breads in smaller pieces if needed)
Put in a jar and keep in the fridge. It will preserve with it’s lovely aroma for at least 5 days.
Don’t make any big amount, it is more perfumed and tastes better when fresh made.

Oven baked vegetables with herbal bread crumbs - Verdure al forno con pangrattato alle erbe

In a pan put the endives cut in quarters, the leek cut in longitude slices, the mushrooms in slices or quarters, and the tomatoes in halves.
Put the endive and leek on the bottom, the mushrooms over and last the tomato halves.
Generously season with the herbal breadcrumbs, pour over the water.
Bake in oven at 225° for 20-25min.
Serve immediately and enjoy!
:)

Oven baked vegetables with herbal bread crumbs - Verdure al forno con pangrattato alle erbe

 

This goes to Martissima hosting us and the WHB this week.

Thanks to, Kalyn di Kalyn’s Kitchen for this lovely idea and
Haalo,Cook (almost) anything at least once for managing successfully this event.
And also for giving me the opportunity to manage the Italian Version of WHB

Grazie a, Kalyn di Kalyn’s Kitchen che ha avuto questa bellissima idea ed a
Haalo,Cook (almost) anything at least once che ora organizza l’edizione Inglese e
che mi ha dato l’opportunità di organizzare l’edizione del WHB in Italiano.

whb440

Carpaccio in Insalata – Carpaccio salad (it)

Carpaccio in insalata - Carpaccio salad

Non impasto più. Ho smesso un’anno fa quando abbiamo iniziato i lavori in casa,   sono rimasta 5 mesi senza cucina e quando finalmente è arrivata, ci sono voluti altri 2 mesi per sistemarla. Poi non so..mi sono persa. Adesso qualche volta le amiche mi chiedono..”ma perché non impasti più”. Non lo so, forse ho perso il feeling, la voglia, la grinta.
Non so.  Non che cucini grande cose, adesso che potrei con lo spazio grande che ho..faccio cose veloci e semplicissimi.
Ma sono felice, un po’ mi dispiace non aver avuto tutto questo spazio quando eravamo in mille, ma mi sto godendo la vita “a due” .
Flo ed io siamo stati poco da soli, i figli sono arrivati quasi subito e in battibaleno eravamo in 6 -8-10, sempre la casa piena di bambini, amici, parenti.

a piece of the new kitchen :))

E’ bellissimo, perdo più tempo apparecchiare che cucinare.

Dinner 18th june 2014

Lunch 8th may 2014

Dinner 15th Feb 2014

Ho sempre una montagna di tovaglie, tovagliette, runner e tovaglioli da stirare.
Sono sempre stata una patita del tovagliolo di stoffa, le bavaglie le ho eliminate penso intorno all’anno.
Mi facevano e mi fanno tutt’ora schifo. Toccava usarli all’asilo..ma qui a casa, no.

L’altra cosa fantastica è di non aver orari, in due ti organizzi come vuoi. Non ci sono più orari di scuola da rispettare.
Mi regolo solo in base agli appuntamenti di lavoro che ha Flo, Sofi che abita ancora in casa è come non averla, tra massacranti orari di lavori e una vita sociale/moroso piena ci vediamo poco.
Non so quanto durerà, ma intanto godo la tranquillità, la solitudine, la pace. Mi piacerebbe anche godere del silenzio, so che c’è ma io non lo sento, con l’acufene il mio mondo è costantemente pieno di rumori.

Questa “ricetta” è più che altro un’idea.
Avevo mio suocero a cena e non sapevo cosa fare, doveva essere qualcosa di leggero, lui non mangia molto la sera e non vuol fare tardi.
Avevo del carpaccio, ma non era bellissimo e così l’ho fatto a pezzi e l’ho condito in insalata.
Quindi questo come antipasto è stato perfetto.
E’ piaciuto moltissimo.

Carpaccio in insalata - Carpaccio salad

Carpaccio in insalata

Carpaccio in insalata - Carpaccio salad

Vi serve:
carpaccio di manzo
cipolla di tropea
pomodori secchi a filetti sotto olio
olive nere snocciolate piccanti
cetrioli sotto aceto
Capperi sotto aceto

per la vinaigrette
olio di oliva extravergine del Garda (anche delle colline moreniche di Caprino va bene :D)
Aceto di mele
pepe
un cucchiaino di senape forte
erba cipollina tritata

Preparate la vinaigrette emulsionando gli ingredienti.
Tagliuzzate il carpaccio e condite con metà della vinaigrette.
Poi in un grande piatto di portata, mettete sul fondo la cipolla tragliata a rondelle sottili (taaaanta)
sopra aggiungete pomodoro a filetti, olive e capperi tritati grossolanamente e i cetrioli.
Versate il restante vainagrette sulle verdure e mescolate (io lo faccio con le mani alla “Jamie” :D)
Aggiungete il carpaccio e mescolate ancora.
Servite insieme a del potatis sallad o con del semplice pane nero.

Carpaccio in insalata - Carpaccio salad

Questa ricetta va a Lucia di Torta di Rose che ospita noi e WHB questa settimana.

Thanks to, Kalyn di Kalyn’s Kitchen for this lovely idea and
Haalo,Cook (almost) anything at least once for managing successfully this event.
And also for giving me the opportunity to manage the Italian Version of WHB

Grazie a, Kalyn di Kalyn’s Kitchen che ha avuto questa bellissima idea ed a
Haalo,Cook (almost) anything at least once che ora organizza l’edizione Inglese e
che mi ha dato l’opportunità di organizzare l’edizione del WHB in Italiano.

whb439

rolka z mak – rotolo ai semi di papavero (it)

culinary tour around the world: poland

Ultimissima tappa dell’abbecedario…siamo in Polonia, altro paese che mi piacerebbe visitare.  Ci stavo quasi per andare questo fine settimana, Sofi (figlia n°4) ha una passione sfrenata per concerti e aveva adocchiato un festival a Varsavia dal 13-15 Giugno, ma poi non le hanno dato il giorno libero che le serviva così siamo andate a Zurigo a sentire (lei è andata, io sono rimasta in albergo) Kings of Leon. Io ero un po’ delusa…avevo visto l’occasione visitare Varsavia dove non ci sono mai stata e che mi intriga, mi incuriosisce da anni.
Non mi è andata troppo male però..sono andata a Madrid trovare Gokki, anche Madrid mi mancava da visitare.

Domani sera ho invitato la famiglia sparpagliata in giro a cena. Ho bisogno di cavie per dei piatti polacchi che voglio provare.
Ma nel blog ho trovato questo dolce postato taaanto tempo fa (2009), quando ho partecipato ad un’altro giro del mondo culinario.  Tra le varie tappa c’era appunto Polonia.

La ricetta viene da libro:

dolci di natale da tutto il mondo
nicoletta negri nathalie aru
ed. fabbri

350gr di farina00
90gr di zucchero
20gr di lievito fresco
110ml di latte
1 uovo sbattuto
60gr di burro fuso
25gr di mandorle tritate tostate

per il ripieno:
100gr di semi di papavero
80gr di zucchero
80gr di uvetta passa
50gr di mandorle a filetti o tritate
50gr di scorza di arancia e limone
1/2 cucchiaino di cannella

 

mescolare la farina con lo zucchero.
sciogliere il lievito nel latte (non più¹ di 37°)
versare il latte sulla farina e poi aggiungere le mandorle tostate (in padella senza grasso)
l’uovo leggermente sbattuto ed il burro fuso.

lavorate l’impasto energicamente per ca 10min.
formate una palla e lasciate lievitare fino al doppio.

raccogliere i semi di papavero in una ciotola e coprili di abbondande acqua bollente.
lasciare raffreddare completamente e poi filtare con un colino finissimo.
far cuocere i semini scolati nel burro per 2min, poi aggiungere lo zucchero, l’uvetta, le mandorle e la cannella. mescolare e poi lasciare raffreddare coompletamente.
stendere l’impasto in un rettangolo 30x 40 (piu¹ o meno)
distribuire sopra il ripieno uniformemente e lasciare libero un bordo tutto attorno di 2cm.
arrotolare la pasta nel senso della lunghezza, premendo con le dita per sigillare le estremità .
adagiare il rotolo sulla placca del forno (coperta di carta forno) con l’apertura verso il basso.
lasciare lievitare fino a raddoppio del proprio volume.
infornare a 190° per a 30min.

se si desidera una superficie piu’ lucida spennellare con un uovo sbattuto prima di infornare

Questa ricetta va ad Anna di Nastro di raso che ospita Polonia e noi.

02f80-abc_ce