quiche di semola con taccole e patate


ecco…se posso recupero…o il giorno dopo o al massimo 2 giorni dopo…qui si ritrova quello che è rimasto.

la cosa più semplice è fare una quiche.

le quiche le facevo sempre quando avevo tutti figli che tornavano ad orari diversi.

mi ricordo che era molto difficile organizzare e far trovare pronto, caldo e gustoso per ciascuno.
la pasta non la facevo quasi mai…qualche volta il sabato..

ma facevo aspettare sofi (figlia n°4) che finiva alle 12.40 fino alle 14.15 che arrivava erik (figlio n°1) da Verona.

la pasta si mangia appena fatta secondo me…non è molto buona lasciata lì, aspettare l’ultimo che arriva dopo più di 2 ore dal primo.

mi sono fatta un menù settimanale per aiutarmi( questa era una idea di mia amica marta).

facevo la spesa e poi mi programmavo i vari giorni.

facevo tantissimi quiche, torte salate, sformati, lasagne, zuppe ed insalate.

tutte cose che si possono preparare in anticipo e che sono buoni anche riscaldati(beh..l’insalata no..hihi)

ho fatto così per 2 anni, poi sofi ha iniziato le medie e gli orari coincidevano meglio con quelli delle superiori.

voi come vi organizzate?

quiche di semola con taccole e patate

per la briseè alla semola:

100gr di vino bianco
80gr di olio di semi si girasole( o mais) o la stessa quantità di burro
300gr di semola rimacinata
sale

per il ripieno:
le taccole rimaste
le patate rimaste
(le avevo fatte prima lesse e poi tagliate a tocchetti.

messi in teglia cosparsi di pan grattugiato (di semola) e fiocchetti di burro,. infornato per ca 20-25min)
olive farcite che giravo in frigo da un pò(facoltative)

per la pastella:
100gr di parmigiano grattugiato
100gr di provola dolce grattugiato
1 uovo
250gr di ricotta
latte per amalgamare.

amalgamate tutto in un robot.
se usate il bimby tutto nel boccale; 20sec. vel.4

preparate la briseè e foderate uno stampo.
(non serve mettere in frigo riposare, non si ritrae cuocendo)
mette le taccole e le patate
versate sopra la pastella(non troppo liquida, resta più cremosa)

infornare a 200° per 40-50min(dipende quando è umido il ripieno)
quando mancano 10min alla fine aggiungere le olive

hm…stavo pulendo e mi si scurito un pò tanto. oi oi

aspettare che si raffreddi un pochino per tagliare.

brigidaa_te:
potete usare le verdure che volete. ma è un’ottimo modo per recuperare
sia verdure e carne che pezzi di formaggio che gira in frigo.
la farina di semola rendo molto croccante la base.
a noi piace moltissimo.
insieme ho servito una mega insalata con salsa di banana e curry

About these ads

10 responses to “quiche di semola con taccole e patate

  1. ma che bella quiche…ma dimmi un pò…le taccole sarebbero i fagiolini schiacciati?…buona serataAnnamaria

  2. Questa quiche solo a vederla me fa impazzì…….grazie, una fetta, please….Ahahahahaha!!!Bacionissimi

  3. Briii!!! tesoro scusa oggi sono in ritardissimo! complimenti per tutte queste ricettine così golose e bellissime!Commento su questa perchè adoro le quiche che effettivamente sono un po’ i ripulisci frigo anche a casa mia :-DTesoro mio ti abbraccio fortissimo!Bacionesilvia

  4. buon giornooooo amichebloggers!!si annamaria…sono quelle un pò schiacciate..sono dolcissime.anzi, il giorno dopo erano anche più saporite.mmmmmhihi..simo..dobbiamo davvero organizzare un quiche pic nic..sai come sarebbe bello???silvia, sempre di corsa…sono i mesi più impegnativi per te..ma tu vai, fai e rendi felici…noi ti aspettiamo qui.nella bloggosfera…bacioniiiiiiiiii

  5. Anche qui si fanno tantissime torte salate (stasera ne ho pronta una ricotta e peperoni che posterò entro domani) perchè ci garbano parecchio.Noi siamo solo in 3 (di cui il bimbo pranza all’asilo) e pertanto prepariamo in base all’estro della giornata e della voglia di stare o meno ai fornelli.Bacio Laura

  6. allora aspetto la ricetta..mi piacciono tantissimo le torte salate.peperone e ricotta mi ispira tanto!bacioniiii

  7. Torte salate e simili sono buone sia calde che fredde, sia a pranzo che a cena….insomma sempre ! Bella l’idea della torta croccantina. Brava Bri, baci.

  8. grazie emilia!!eh si..risolvono tantissimo…e si possono portare ovunque!bacioniiii

  9. Pingback: Q come Quiche? Quindi Quiche sia! (it) | briggishome

  10. Pingback: Venerdì vegetariano : Taccole gratinate | briggishome

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s